#tbt · blog

Anche Diddy ringrazia il Minneapolis Sound

Arriva il nuovo lavoro di Diddy e l’ex di J.Lo dice: “It’s definitely inspired by Prince, Morris Day and the Time”

e ancora

A proposito del Prince di Rave Un2 the Year 2000: sono un grande fan di Prince, forse si sente quanto mi ha inspirato. [Rave Un2 the Year 2000] è una cosa che ha fatto a casa sua per il capodanno del 2000.

In realtà Rave un2 the year 2000 venne registrato qualche mese prima del capodanno e poi trasmesso la notte del 31 dicembre su tivù a pagamento.

link

#tbt · blog

Altri fan di Prince come noi

Se sei un fan di Prince, come me, allora ce ne sono anche di più famosi di noi.

Nella loro playlist personale, presente all’interno del Musicshop di Mediaset, Ludmilla Radchenko, Ana Laura Ribas e Claudio Brachino inseriscono Prince.

Ana Laura dice che Prince “è in assoluto l’artista che stimo di più, in particolare mi fa impazzire Purple rain”.

Una scelta poco originale, ma che mi fa piacere segnalare.

#tbt · blog

Prince contro le spogliarelliste

Prince Testimone di Geova ne ha fatta un’altra delle sue.

A Las Vegas (per lavoro ?) nel locale Xenii si è messo a cercare di redimere delle ballerine offrendo loro il doppio della loro paga se smettevano di ballare dicendo: “cosa penserebbero i vostri genitori se vi vedessero ora ? non vi dovreste vendere per così poco”.

Un altro cliente avrebbe dichiarato (giustamente): “nessuno sa perché [Prince] venga qui. Non beve, non gli piace la musica ed ora non gli piacciono le ragazze”.

#tbt · blog

Ho messo i tacchi (alti) per spiare Prince

Siamo finalmente entrati nel segno della bilancia, me lo ricordano i due grappoli d’ uva sui cartelloni dell’ esselunga, milano ne è tappezzata. Ci sono alcuni punti fermi per una donna in limbo, tra questi, l’ oroscopo di branko e quello pubblicato su «internazionale»: «venere è entrata nel segno e, allineata con mercurio e marte, vi regala una gran attività amorosa, oltre che a un tripudio di successi nel campo lavorativo…». mh… per ora, a parte continuare a incontrare la stessa persona, che sto cercando di evitare (è sempre per la solita meravigliosa legge di murphy, quando li cerchi non li trovi neanche a pagare tom ponzi, quando li vorresti dimenticare te li trovi di fianco al semaforo!!). Dicevo, per ora non mi sono ancora accorta di questo incredibile trigono nel mio segno… però, se lo dicono loro… Aspetterò! Nell’ attesa esco (per la serie aiutati che dio ti aiuta). Settimana scorsa sono andata alla festa di versace, dietro alle colonne di san lorenzo. Suonava prince. E infatti ha suonato… ma la difficoltà oggettiva nel riuscire a vederlo (non è esattamente un gigante) era aggravata dal fatto che megan gale e le sue amiche, tutte iscritte al club «sottounmetroeottantanonesisti» hanno deciso di gustarsi il concerto in piedi sulle panchine del loro privè sottopalco…così non vale!! Mi ero messa i tacchi più alti che ero riuscita a trovare, ma di fronte a tali valchirie non sono bastati, mi sono rassegnata ad ascoltarlo seduta sui gradini che portavano ai bagni…poetico! ma ho capito che era tempo di andarmene quando prince se n’ è uscito così: «put your hands together for donatella c’ mon!»… no dai, prince, non si fa… non tu! Lei, donatella, attorniata da sei bodyguard, era in estasi. Io un po’ meno. Avevo i piedi a forma di vescica, sono uscita, e mi sono incamminata verso casa senza scarpe…il pavet freddo di ticinese era un sollievo per i miei piedi, indubbiamente sporchi, ma liberi da quella tortura. Camila Raznovich

Da qui